L’importanza della Vitamina D nell’organismo

Negli ultimi anni la Vitamina D è stata oggetto di numerosi studi scientifici – uno dei più autorevoli ad opera della Queen Mary University di Londra: http://www.qmul.ac.uk/blizard/media/blizard/documents/ceg-documents/publications/other/Test-me-and-treat-me-attitudes-to-vitamin-D-deficiency-2015.pdf – in cui viene evidenziata la sua importanza nella prevenzione, e in qualche caso anche nella cura, di molte malattie.

Come è noto, la D è chiamata la “Vitamina del sole”, poiché i raggi solari ne stimolano la naturale produzione nell’organismo, ma purtroppo una parte consistente della popolazione ne è carente – secondo un calcolo della Società Italiana di GastroReumatologia (www.sigr.it) ben 6 italiani su 10, mentre la Società Italiana Osteoporosi del Metabolismo Minerale e Malattie dello Scheletro (www.siommms.it) parla addirittura di 8 su 10 – e questo discorso riguarda anche i bambini.

Sono dati abbastanza allarmanti, perché se da una parte la Vitamina D, un micronutriente liposolubile, stimola il sistema immunitario favorendo un recupero più veloce da qualsiasi malattia, una persona con bassi livelli di Vitamina D ha maggiori possibilità di soffrire di insufficienza cardiaca, diabete, malattie respiratorie e in tarda età di osteoporosi, sarcopenia, demenza senile e Alzheimer (vedi gli studi del Professor Michael F. Holick, un’autorità in materia, all’indirizzo http://drholick.com).

Va detto che gli alimenti naturalmente ricchi di Vitamina D sono davvero pochi – parliamo del pesce in generale (pesce azzurro in particolare), di carni come pollo, suino, tacchino e agnello, e infine di uova, latte vaccino, funghi, mandorle e alghe – e non riescono certo a coprire il fabbisogno quotidiano, motivo per cui è sempre bene cercare di aumentare l’apporto di Vitamina D da tutte le fonti possibili. Dall’esposizione al sole, che come già evidenziato è senza dubbio la soluzione più valida ed efficace, fino all’assunzione di integratori alimentari studiati ad hoc, come il nuovo Neo D3 Forte, il complemento nutrizionale di Vitamina D3 a maggiore concentrazione e minor costo presente in commercio.

 

Articoli simili

L’importanza della Vitamina D nell’organismo

Negli ultimi anni la Vitamina D è stata oggetto di numerosi studi scientifici – uno dei più autorevoli ad opera della Queen Mary University di Londra: http://www.qmul.ac.uk/blizard/media/blizard/documents/ceg-documents/publications/other/Test-me-and-treat-me-attitudes-to-vitamin-D-deficiency-2015.pdf – in cui viene evidenziata la sua importanza nella prevenzione, e in qualche […]

Le qualità naturali del latte in formula Capricare

Quarto appuntamento con la nostra serie di articoli dedicati all’allattamento e primo focus, a tutti gli effetti, su Capricare®, il primo latte formulato a base di latte di capra, realizzato in Nuova Zelanda da Dairy Goat Co-operative, che da quest’anno […]

Convention Nazionale 2018: riflettori su Capricare e Neo D3 Forte

Aspettative ed entusiasmo: il 2018 di Junia Pharma si è aperto sotto questo importante binomio, una sensazione più che palpabile nel corso della due giorni di Convention Nazionale organizzata a Viareggio, presso il Grand Hotel Principe di Piemonte, lunedì 15 […]