attività creative per bambini da 1 a 6 anni - gruppo di 4 bambini di età diverse con in mano un cartello con scritto "creative"

Attività creative per bambini da 1 a 6 anni

Giocare è una parte fondamentale della crescita: attraverso il gioco i bambini imparano a conoscere e a comprendere il mondo che li circonda e, al tempo stesso, maturano la consapevolezza di sé e delle proprie capacità. Maggiore è la varietà di attività creative, musicali e visive che provano i bambini, più cresce la loro possibilità di diventare adulti vivaci, intelligenti, sensibili e perspicaci.

In questo cammino di crescita, il ruolo dei genitori è decisivo poiché possono favorire lo sviluppo fisico ed emotivo coinvolgendo i piccoli in attività divertenti ed educative, capaci di stimolare la curiosità. Inoltre, giocare insieme aiuta a consolidare i legami di affetto e fiducia.

L’importanza della creatività nei bambini

La creatività è un aspetto fondamentale nella crescita di ogni bambino ed è importante coltivarla già dai primi anni di vita perché arricchisce sia l’intelligenza che l’emotività e aiuta a rafforzare l’autostima. Come osservato da pediatri e psicologi infantili, coltivare l’immaginazione è il miglior metodo per sviluppare le proprie potenzialità e la capacità di perseverare di fronte alle difficoltà. Grazie alla creatività e alla fantasia, bambini e ragazzi imparano ad avere fiducia in sé e nella possibilità di trovare delle soluzioni in modo autonomo.
Il consiglio è quindi di non trascurare il lato emotivo e ludico legato all’apprendimento e di incoraggiare i bambini a trovare la propria vena creativa proponendo attività e passatempi diversi, senza imporre qualcosa in particolare. 

Intelligenza e pensiero creativo nei bambini

Il pensiero creativo è uno degli aspetti fondamentali dell’intelligenza. Bambini e ragazzi sono sempre più esposti al rischio di sentirsi fuori posto ed emarginati, soprattutto a causa di un continuo confronto, non sempre costruttivo, con immagine stereotipate condivise sui social network. La creatività aiuta anche a far fronte a questo tipo di ostacolo emotivo: le persone creative hanno meno paura di sbagliare e hanno il coraggio di mostrarsi diverse, poiché non temono eccessivamente le critiche altrui.

Come stimolare la fantasia dei bambini attraverso semplici attività creative

Camminare all’aperto osservando la natura circostante, dipingere senza aver paura di sporcarsi, sfogliare le pagine colorate di un libro illustrato, osservare da vicino gli animali sono solo alcune delle esperienze che possono stimolare la creatività nei bambini. I genitori hanno il compito di predisporre un contesto ricco di occasioni per stimolare la fantasia, senza un controllo maniacale. Anche il clima familiare gioca un ruolo determinante: la creatività sboccia infatti in un contesto sereno, in cui i pensieri e le emozioni altrui sono trattati con rispetto e le opinioni diverse vengono valorizzate.

Per stimolare la creatività nei bambini è possibile partire da un’attenta osservazione durante le ore scolastiche: confrontandosi con gli insegnanti sarà più facile scoprire le loro attitudini e trovare modi diversi per incentivarle. Ecco alcuni spunti per attività da mettere in pratica, sia insieme ai genitori che in contesto scolastico, per incoraggiare la fantasia:

  • Disporre diverse tipologie di giochi e lasciare i bambini liberi di scegliere quali utilizzare.
  • Sperimentare situazioni nuove ed esplorare ambienti diversi.
  • Partecipare ad attività e laboratori dove siano coinvolti in prima persona e spronati ad esprimere la creatività con il disegno, la pittura e l’utilizzo di paste modellabili.
  • Mettere i bambini a contatto con l’arte, portandoli senza paura a mostre e musei per educarli alle diverse forme artistiche.
  • Proporre delle letture fantasiose e stimolanti, per aiutarli ad immergersi in mondi fantastici.
  • Organizzare giochi di ruolo per spingere i bambini ad immedesimarsi in situazioni e ruoli diversi.

Se siete a corto di idee o il tempo non vi permette di uscire all’aria aperta, date un’occhiata a questa lista di giochi, attività e lavoretti da fare in casa.

5 attività creative da fare con i bambini

  1. Costruire una casetta di cartone: per i bambini è sempre molto divertente poter contare su un piccolo “rifugio casalingo”, uno spazio al di là della cameretta in cui essere liberi di sfogare la fantasia, che si possa decorare e colorare senza rischi.
  2. Piantare semi: che siano di fiori, piante o verdure non importa! Basta munirsi di terriccio e vasetti e che il gioco abbia inizio. Questo tipo di attività introduce inoltre i bambini al concetto di rispetto della natura. Saranno felici di guardare crescere qualcosa, impareranno il valore dell’attesa e sapranno prendersi cura di un essere vivente.
  3. Dipingere i sassi: questa attività creativa apre due spunti utili; il primo, trascorrere una giornata all’aria aperta in campagna, al fiume, al lago o al mare per andare “a caccia” di sassi. Il secondo, scegliere quelli più adatti ad interpretare nuovi ruoli. Con l’aiuto delle tempere, della carta e, per i genitori più coraggiosi, di brillantini e paillettes, ecco che i sassi possono diventare animali, bambini, fate, gnomi e draghi. Via libera alla fantasia!
  4. Creare personaggi con cucchiai di legno: in tutte le cucine c’è sempre qualche cucchiaio di legno sacrificabile. Ecco che, sempre con l’ausilio di pennarelli, tempere, cordini e stoffe di recupero, si possono trasformare in personaggi di fantasia capaci di dare vita a mille avventure.
  5. Realizzare piccoli esperimenti scientifici: ci sono tanti piccoli esperimenti scientifici facili e divertenti da realizzare in casa utilizzando materiali che spesso sono già presenti in cucina. Tra questi, ad esempio, c’è “L’acqua che cammina”. Ecco come realizzarlo.

Materiale:
– 7 bicchieri della stessa misura in numero dispari
– Colorante alimentare
– Acqua
– Carta da cucina

Cosa fare:

  • Mettere in fila i bicchieri e riempire d’acqua quelli in posizione dispari. In questo caso, avendo 7 bicchieri a disposizione, nel 1°, 3°, 5° e 7°.
  • Aggiungere qualche goccia di colorante alimentare rosso al 1° e 7° bicchiere.
  • Aggiungere poi il colorante alimentare giallo al 3° bicchiere. (Suggerimento: dato che il colorante alimentare rosso prevale su quello giallo, aggiungi un paio di gocce in più di colorante alimentare giallo per creare il colore arancione).
  • Aggiungere il colorante alimentare blu al 5° bicchiere.
  • Mescolare bene l’acqua e i coloranti alimentari in ogni bicchiere.
  • Piegare 6 fogli di carta assorbente più volte nel senso della lunghezza in modo da creare una specie di bisciolina.
  • Posizionare ogni pezzo di carta in modo da avere ogni estremità in un bicchiere separato. La carta assorbente funzionerà come un ponte che trasporta i colori tra i bicchieri.

Resta solo da osservare la magia che accade! L’acqua “cammina” tra un bicchiere e l’altro!
L’esperimento dovrà durare circa 30 minuti per ottenere il risultato sperato.

Per concludere vi consigliamo una lettura utile per nuove idee su come sviluppare la fantasia e la creatività dei vostri bambini: “Giocare per crescere”, Giorgia Cozza, Newton Compton Editori.

 

Posted in ,