junia pharma - bambino prende le fragole dal bancone della cucina

Le vitamine nei bambini: carenze e integratori

È importante che i bambini, per la loro salute e per il loro corretto sviluppo, assumano la giusta quantità di vitamine e minerali durante la loro crescita. I loro bisogni nutrizionali dipendono dall’età, dal sesso, dal peso e dal tipo e intensità di attività fisica praticata, per questo non c’è una “ricetta” valida per tutti, ma una corretta informazione a riguardo può aiutare a capire quando intervenire o meno.

Una dieta variegata ed equilibrata dovrebbe riuscire a soddisfare le esigenze nutritive di una persona, ma in circostanze particolari potrebbe essere necessaria un’integrazione. Vediamo assieme quali sono le vitamine e i minerali fondamentali per lo sviluppo cognitivo e fisico dei bambini e quando è necessario ricorrere agli integratori.

Le vitamine e i minerali più importanti per i bambini

Ecco un elenco dei principali micronutrienti che non dovrebbero mai mancare nella dieta di un bambino.

  • Ferro
    Il ferro è un minerale importantissimo per lo svolgimento di alcune importanti funzioni del nostro organismo, come la formazione dell’emoglobina, e per il corretto sviluppo del sistema immunitario. Il ferro può essere carente nei bambini per diversi motivi, tra cui un ridotto apporto attraverso l’alimentazione o un’eccessiva perdita di sangue. Il ferro si trova principalmente nella carne, ma anche nel pesce, nelle uova e nei legumi.
  • Zinco
    Lo zinco è necessario per il funzionamento di alcuni ormoni, come quelli della tiroide e della crescita, ed è essenziale per la divisione cellulare durante l’infanzia e l’adolescenza. Lo zinco si trova nel lievito, nel fegato, nella carne, nelle uova, nelle ostriche, nel latte e nei suoi derivati.
  • Vitamina D
    La vitamina D, utile nella calcificazione delle ossa, è una vitamina liposolubile che viene accumulata nel fegato. La vitamina D viene in parte sintetizzata dal nostro organismo a livello cutaneo durante l’esposizione ai raggi del sole.
  • Calcio
    Il calcio è vitale per la salute dei muscoli e importante per la coagulazione del sangue. Il calcio si trova principalmente nel latte e nei suoi derivati, negli ortaggi, nelle verdure, nei cerali e nel pesce.
  • Fosforo
    Il fosforo è importante per la salute di denti e ossa ed essenziale per la trasformazione del cibo in energia. È presente nei cerali, nei legumi, nelle uova, nella carne rossa, nella carne bianca, nel latte, nei formaggi e nelle verdure.
  • Acido Folico (Vitamina B9)
    Fondamentale per la sintesi delle proteine, del DNA e per la formazione dell’emoglobina, l’acido folico è presente in numerosi alimenti, come ad esempio nella lattuga, nei broccoli, negli asparagi, nel latte, nelle arance, nei kiwi e nei limoni.
  • Vitamina A (retinolo)
    La vitamina A rientra tra le vitamine liposolubili, molto importante per la vista e per lo sviluppo delle ossa, nonché per la crescita dei denti e per il rafforzamento del sistema immunitario. La vitamina A si trova soprattutto negli alimenti di origine animale: latte (e i suoi derivati) e uova.
  • Vitamina B6
    La vitamina B6 è una vitamina idrosolubile che non può essere quindi accumulata nell’organismo, ma deve essere assunta con regolarità attraverso l’alimentazione. La vitamina B6 contribuisce al rafforzamento del sistema immunitario, stimola le funzioni cerebrali e previene l’invecchiamento. Si trova soprattutto nelle carni bianche, nel pesce, nei legumi, nelle patate e negli agrumi.
  • Vitamina C (Acido ascorbico)
    Anche la vitamina C è una vitamina idrosolubile, con le sue propriet antiossidanti rafforza il sistema immunitario ed è importante per la neutralizzazione dei radicali liberi. È presente soprattutto negli alimenti come frutta (arance, fragole, mandarini, kiwi, limoni) e verdura (spinaci, broccoli, pomodori, peperoni).
  • Fluoro
    Il fluoro fortifica le ossa e riduce il rischio di danni allo smalto dei denti. È presente nel pesce, nei frutti di mare, nel formaggio, nel latte e nella carne, ma anche in alcune bevande come il tè.
  • Iodio
    Lo iodio è essenziale per gli ormoni tiroidei, gioca inoltre un ruolo molto importante nello sviluppo del sistema nervoso centrale, dello scheletro e del sistema immunitario. Lo iodio si trova principalmente nel pesce.
  • Rame
    Il rame è fondamentale per la produzione dei globuli rossi, delle ossa e dei tessuti connettivi, svolge inoltre un’azione antiossidante difendendo le cellule dai danni causati dai radicali liberi. È presente nelle frattaglie, ma anche nei molluschi, nei semi, nella frutta secca, nei cereali integrali e nei legumi.

I bambini hanno bisogno di integratori?

Come già specificato all’inizio di questo articolo, in generale si può dire che i bambini che seguono una dieta sana, variegata ed equilibrata non hanno bisogno di integratori vitaminici.

Fanno eccezione alcune particolari casistiche, guardiamole assieme:

  • I neonati, soprattutto per ciò che concerne la Vitamina D, la cui produzione è conseguente all’esposizione solare, e la vitamina K, che il bebè riceve in piccola quantità durante la gravidanza incorrendo alla nascita nel rischio di una malattia emorragica causata da questo deficit.
  • Bambini a rischio di carenze, come quelli che seguono una dieta vegetariana o vegana particolarmente restrittiva. Si incorre in questi casi nel rischio di una carenza di Ferro e/o Vitamina B12, propria degli alimenti di origine animale.
  • Bambini con celiachia, cancro, fibrosi cistica o malattie infiammatorie intestinali o che hanno subito un intervento chirurgico all’intestino o allo stomaco, proprio per la difficoltà nell’assorbimento di vitamine e minerali come ferro, zinco e vitamina D, ma anche vitamine liposolubili come le Vitamine A, E, K.
  • Bambini che fanno fatica a mangiare determinati cibi (frutta, verdura, carne, pesce…) per un periodo molto prolungato.

Questo articolo non sostituisce il parere del pediatra, affidatevi a lui per ricevere maggiori informazioni a riguardo.


Fonti: